Dopo il bagno e le mie asana e pranayam,

la visita al Tempio d’Oro di Vishvanath per la benedizione,

a due passi da Manicarnika dove bruciano le pire.

E’ qui che mi aspetta la mia piccola imbarcazione,

Seduto a prua, vedo sorgere il sole sulle mia sinistra,

mentre la barca scende con la corrente,

sulla mia destra illuminata dalla forza dei raggi solari,

vedo scorrere per l’ultima volta tutta la città di Benares

nel suo aspetto raggiante, è Kashi la Splendente,

Lungo i ghat le attività e le preghiere di tutti i giorni.

Lei mi sorride e le mie lacrime d’addio sono di felicità.

Poi mi giro per non smettere di guardare la mia amata,

che lentamente vedo scomparire all’orizzonte,

Sento la prua fendere l’acqua dietro le mie spalle,

un delfino mi saluta con un guizzo.

Ho iniziato a preparare la mistura

e quando la mia barca è ormai costante,

è pronto il mio cylum.

Lascerò così questa mia patria,

scorrendo via su queste acque,

trasportato dalla corrente verso l’Oceano infinito,

Fumando il mio cylum ,

per onorare Shiva ed entrare nel suo flusso,

ritrovando quell’estasi che porta all’Unità.

OM Nama Shivaya

shanti shanti shantihi